È stato firmato ufficialmente oggi, presso la sede di Via Corsica 12, il Contratto Collettivo Nazionale RINA alla presenza dei vertici dell’azienda e delle sigle sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL Trasporti e le RSU RINA e RSU CONSULTING.

L’impianto contrattuale definito con la firma del nuovo CCNL RINA UNICO rappresenta la conclusione di un processo iniziato nel 2014 che aveva come obiettivo principale il mantenimento del Contratto Collettivo Nazionale RINA e la sua estensione applicativa all’interno del Gruppo che, in questi anni è cresciuto notevolmente, in Italia, passando dai 506 dipendenti del 1999 ai circa 1550 di oggi.

Nel 2015, RINA, società con business diversificati e operante in un libero mercato, ha deciso di mantenere una propria identità anche attraverso il mantenimento di un proprio contratto collettivo nazionale, adeguando il CCNL RINA agli standard di mercato, senza rinunciare alle peculiarità che lo caratterizzavano e nel rispetto dei diritti acquisiti dai propri dipendenti nel corso della sua storia.

In tale contesto, il Gruppo, a seguito di lungo e intenso confronto sindacale che, nonostante la complessità, non ha mai subito strappi, ha affrontato e realizzato quattro armonizzazioni contrattuali per portare tutta la popolazione RINA (Italia) delle due principali anime del Gruppo (RINA Services e RINA Consulting – ex. D’Appolonia) sotto l’unico Contratto Collettivo Nazionale RINA.

Ugo Salerno, Amministratore Delegato RINA, ha commentato: “Questo contratto coniuga volontà di riflettere nell’impianto contrattuale la forte identità aziendale del gruppo con l’esigenza di attrarre e trattenere il capitale umano che da sempre rappresenta il nostro patrimonio più importante. Gli accordi presi garantiscono l’applicazione di politiche di welfare innovative e strumenti di flessibilità, che si aggiungono ad altre già introdotte dall’azienda come lo smartworking. Grazie a questo contratto, il personale a cui si applica godrà dell’estensione di un’assicurazione sanitaria di eccellente livello, per la tutela dei dipendenti e delle loro famiglie. Inoltre, l’adozione di un premio di produttività per tutto il personale del Gruppo consentirà di massimizzare la spinta al raggiungimento degli obiettivi individuali ed aziendali”.

Le associazioni di categoria FILT-CGIL, FIT-CISL e UIL Trasporti, unitamente alla RSU aziendale, esprimono soddisfazione per la positiva conclusione del lungo percorso di rinnovo del CCNL del RINA che ha portato 1550 lavoratori a condividere lo stesso impianto contrattuale, confermando la solidità e le prospettive di crescita del Gruppo. La valutazione del referendum votato da tutti i lavoratori ha riportato un importante risultato con riscontri positivi mediamente superiori all’80%.