ISTAT: il 12% dei pensionati riceve meno di 500 euro/mese ; il 24% tra 500 e 1000 euro/mese

Nel 2018 spesi 293 miliardi di euro in prestazioni pensionistiche Nel 2018, il numero di beneficiari resta stabile a 16 milioni rispetto al 2017.

Ampia la disuguaglianza di reddito tra i pensionati: al quinto con redditi pensionistici più alti va il 42,4% della spesa complessiva. Un pensionato su quattro percepisce un reddito lordo da pensione sopra i 2.000 euro.

Oltre un terzo dei pensionati vive in coppia senza figli (35,5%), poco più di un quarto da solo (27,4%).

Per quasi 7 milioni e 400mila famiglie con pensionati i trasferimenti pensionistici rappresentano più dei tre quarti del reddito familiare disponibile.

Al 20% dei redditi pensionistici più bassi poco più del 5% della spesa Il 36,3% dei pensionati riceve ogni mese meno di 1.000 euro lordi, il 12,2% non supera i 500 euro.

Il divario di genere è a svantaggio delle donne, più rappresentate nelle fasce di reddito fino a 1.500 euro.

Un pensionato su quattro (24,7%) si colloca, invece, nella fascia di reddito superiore ai 2.000 euro.

In conclusione: i dati confermano che tanti pensionati vivono al limiti della povertà e magari anche in solitudine e che nonostante tutto in molte situazioni contribuiscono in maniera significativa al reddito dell’intera famiglia.

per saperne di più : https://www.istat.it/it/files//2020/01/Condizionidivitapensionati-Anno2018.pdf