Assemblea Regionale CGIL CISL UIL sulla sicurezza sul lavoro

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

COMUNICATO STAMPA

SALUTE e SICUREZZA

“PER IL DIRITTO AD UN LAVORO PIU' SICURO”

Assemblea Regionale CGIL CISL UIL sulla sicurezza sul lavoro

Genova, 13 dicembre 2017. Si è svolta oggi a Genova l’assemblea regionale sulla sicurezza sul lavoro dal titolo “Per il diritto ad un lavoro sicuro”, organizzata da Cgil Cisl Uil regionali. All’assemblea hanno partecipato i delegati sindacali, i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS) e i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza territoriale (RLST) della Liguria. Garantire salute e sicurezza sul lavoro sono per Cgil Cisl Uil elementi insostituibili alla base del benessere psico fisico di lavoratrici e lavoratori e contribuiscono a formare la dimensione sociale del lavoro. All'assemblea, organizzata da Cgil, Cisl, Uil regionali nelle more del percorso nazionale, hanno partecipato: Rita Guglielmetti, Segretaria regionale Cgil, Cinzia Frascheri, Responsabile nazionale Cisl Sicurezza, Angelo Colombini Segretario confederale nazionale Cisl, Fabio Servidei, Segretario organizzativo Uil Liguria, che nell'ambito del dibattito i delegati hanno contribuito ad arricchire il percorso nazionale su salute e sicurezza, che si concluderà con l'assemblea nazionale del 18 gennaio prossimo. Nel corso dell’assemblea è stato votato un documento nel quale si mettono al centro dell’azione sindacale la persona ed il valore del lavoro all’interno del mondo del lavoro a partire dalla strategia nazionale sul tema che deve rappresentare uno strumento concreto di pianificazione e di programmazione anche attraverso la socializzazione delle diverse esperienze sui territori al fine della condivisione delle buone pratiche. Particolare importanza viene data ai rapporti con le istituzioni sia per quanto riguarda la garanzia di una governance ed una cabina di regia da un lato, e, dall’altro, il flusso costante di dati dal Sistema Informativo; per quanto riguarda la parte prettamente sindacale, viene valorizzato il ruolo della contrattazione collettiva, anche a livello decentrato, come occasione per contrattare direttamente sui luoghi di lavoro. Altro ruolo molto importante è svolto dai patronati per i quali gli interventi finalizzati alla riduzione delle risorse, inevitabilmente, si traduce in meno tutela per i soggetti più deboli, nonché nella dispersione di un patrimonio di esperienze e di competenze anche in materia di tutela della salute. Le azioni dei Patronati devono trovare il giusto riscontro nella collaborazione con INAIL, sia per quanto riguarda l’accettazione delle domande di malattia in ragione dell’effettiva gravità e non delle risorse disponibili, sia per l’aggregazione di dati sui decessi per malattie professionali in modo da poter dar adito a valutazioni corrette. Fondamentale è l’integrazione fra il sistema dei Patronati e quello sanitario, anche con i medici di base, al fine di ricondurre alla correlazione tra professione prestata e malattia evidenziata. Infine, CGIL CISL UIL Liguria individuano un cammino comune sui temi della salute e sicurezza sul lavoro, incentrato sulla prevenzione, vero e proprio pilastro per lavoratrici, lavoratori e imprese, perseguibile attraverso il disposto combinato di applicazione del Testo Unico, dell’elaborazione di Strategie Nazionali e Territoriali, di collaborazione tra i diversi soggetti Istituzionali e Parti Sociali.

Cgil Cisl Uil Liguria