Camera del Lavoro: sbagliato non concedere il patrocinio al gay pride

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Camera del Lavoro: sbagliato non concedere il patrocinio al gay pride

Comunicato stampa


Genova, 31 marzo 2018. La decisione del Sindaco di non garantire il patrocinio (gratuito) del Comune di Genova al gay pride che si svolgerà nel prossimo giugno, è un grave passo indietro in tema di diritti e di civiltà. Al contrario di quanto si afferma, questa si raffigura come una scelta divisiva e portatrice di gravi segnali di intolleranza. Il gay pride genovese ha sempre registrato manifestazioni pacifiche ed allegre che hanno avuto il merito di mescolare sessualità, nazionalità, religioni e culture diverse proponendo pari diritti e pari dignità per tutti. La Cgil genovese sarà, come sempre, convintamente presente alla manifestazione. Invitiamo il Sindaco ad approfondire meglio le tematiche e le motivazioni della manifestazione. Sicuramente potrà meglio valorizzare lo spirito della stessa e riconsiderare una posizione che eviti una pessima figura ad una città da sempre all'avanguardia nella tolleranza e nella rivendicazione dei diritti.

Segreteria Camera del Lavoro Metropolitana di Genova