Fillea Cgil Filca Cisl Feneal Uil: “La Liguria non può perdere 93 milioni”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

COMUNICATO STAMPA

 

Fillea Cgil Filca Cisl Feneal Uil: “La Liguria non può perdere 93 milioni”

 

Genova, 11 settembre 2018. Se non si interviene nel Decreto Milleproroghe, la Liguria, già fortemente colpita in questo tempo, rischia di perdere 93 milioni di euro utili per finanziare interventi e opere previsti dal Piano Periferie, ovvero investimenti già stanziati per la riqualificazione di aree degradate e di edifici di valore storico, la ristrutturazione di immobili o aree di proprietà e uso pubblico, la ristrutturazione di scuole e il loro adeguamento alla normativa sismica, mitigazioni del rischio idrogeologico, sistemazioni idrauliche e ristrutturazioni stradali.

E’ un grave errore mettere in discussione scelte già adottate che rappresentano una concreta opportunità per rendere il nostro territorio più coeso socialmente e quindi una occasione di lavoro anche per il settore delle costruzioni.

In Liguria si perderebbero 40 milioni di euro nella Città Metropolitana, 18 nel Comune di Savona (ovvero l’intero l’intervento per la riqualificazione del quartiere fronte mare), altri 18 a Imperia e 17 alla Spezia.

Fillea Cgil Filca Cisl Feneal Uil chiedono al Governo di non permettere che questo accada e di adoperarsi per confermare le risorse contenute dal Piano Periferie.

 

Fillea Cgil Filca Cisl Feneal Uil Genova e Liguria