Geam, Porto di Genova: confermati i lavoratori con contratto a tempo determinato

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Il 7 maggio scorso è stato proclamato da Filt Cgil Fit Cisl e Uiltrasporti lo sciopero dei lavoratori della Ge.am - azienda dell’ambito portuale partecipata da Comune di Genova (Amiu) e Autorita' Portuale (Finporto); la protesta era stata organizzata per contrastare la decisione aziendale di non confermare due dipendenti assunti con contratto a tempo determinato e per manifestare le proprie preoccupazioni in merito alla riconferma di altri lavoratori in scadenza contrattuale nel mese di maggio.

A seguito della convocazione di un incontro sindacale per mercoledì 14 maggio, lo sciopero era stato momentaneamente sospeso (tranne per gli straordinari).

Come convenuto dalle parti, nella giornata di ieri si è svolto l’incontro tra OO.SS., Autorità Portuale e Ge.am. A seguito della trattativa è stata concordata per 4 lavoratori la proroga di un anno dei contratti a termine e la trasformazione dell’unico contratto di apprendistato in scadenza a giugno, in contratto a tempo indeterminato.

Le scriventi Organizzazioni Sindacali esprimono apprezzamento per la positiva chiusura della vertenza e ringraziano i dipendenti della Geam per la solidarietà dimostrata nei confronti dei loro colleghi che ha permesso a questi giovani lavoratori di restare in azienda.


Segreterie
FILT-CGIL FIT-CISL UIL TRASPORTI

Genova, 15 maggio 2008