Red Century

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Nell'estate del 2004 alla Camera del Lavoro di Imperia nasce l'idea  di dedicare un fiore al centenario della CGIL del 2006 visto che la Provincia di Imperia è specializzata nella floricoltura e conta su numerosi operatori di grande esperienza e professionalità ed offre una grande varietà di fiori.
Di intesa con l'Istituto Regionale della Floricoltura, si è scelto una rosa di colore rosso come il simbolo della CGIL. Nel mese di agosto del 2005 è stata individuata una rosa rossa selezionata dalla NIRP International, insediata a Bevera di Ventimiglia (IM), per la quale è stato scelto il nome di RED CENTURY. Alla fine del 2005 la NIRP International ha avviato una prima coltivazione di RED CENTURY per consentire un'immediata  disponibilità in occasione dei principali eventi del 2006 promossi dall'Associazione Centenario della CGIL.
La RED CENTURY nel corso del 2006 ha ottenuto un successo straordinario. Dalla presentazione ufficiale a Villa Nobel a Sanremo con le principali autorità istituzionali della Provincia, al Congresso Nazionale della CGIL di Rimini con il Segretario Generale Guglielmo Epifani ed il Presidente Emerito della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro.
Il ruolo di ambasciatrice dei valori della solidarietà e della giustizia che si è conquistata nel corso del 2006 ha favorito la realizzazione della Certificazione Etico-Ambientale da parte di FIORE GIUSTO (un’associazione nata nel 2007 per iniziativa di CGIL, CISL, UIL della provincia di Imperia,  della Bottega Solidale – Movimento Fiori e Diritti, in associazione con il Distretto Floricolo del Ponente Ligure, il Mercato dei Fiori di Sanremo, a cui ha immediatamente aderito l’ANCEF).
La certificazione Fiore Giusto è la prima del genere in Italia e recepisce lo standard di Fair Flowers Fair Plants, la fondazione internazionale che garantisce una produzione di fiori e piante a livello mondiale nel rispetto dell’ambiente e dei lavoratori secondo le linee guida del Codice Internazionale di Condotta e un’alta qualità ambientale nelle procedure di produzione. Le aziende aderenti a questo protocollo di certificazione vengono sottoposte a un’ispezione da parte dei tecnici dell’UCFlor, a cui fa seguito le ispezioni del RINA S.p.a., che come ente di certificazione indipendente garantisce l’autonomia di valutazione.
Il 15 settembre 2010 nella sede di Genova della Regione Liguria  i primi “Fiori Giusti” italiani, frutto dell'avvenuta certificazione delle prime 16 aziende della Provincia di Imperia, sono stati offerti ai rappresentanti delle principali amministrazioni pubbliche del nostro territorio, a partire dall’assessore regionale alla Floricoltura Giovanni Barbagallo e dall’assessore regionale agli stili di vita sostenibili Renata Briano.
Un buon inizio, visto che nell’ultimo sondaggio realizzato nel 2009 in Liguria  da diverse organizzazioni di commercio equo e solidale, il 90% delle 3.000 persone intervistate ha dichiarato di attendersi dalla floricoltura maggiore trasparenza di filiera e garanzia per i diritti.

 

Responsabile: Fulvio Fellegara
Cellulare: 335-7667021
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.