image_pdfimage_print

Benessere

Lo Spi si occupa anche delle politiche relative:
– alla casa e all’ambiente
– al diritto alla mobilità
– alla sicurezza
– allo sport e al tempo libero
– all’educazione degli adulti e alla cultura
Lo straordinario allungamento della vita media e il conseguente invecchiamento della popolazione hanno determinato una grande “rivoluzione demografica” di cui il nostro paese e la Liguria in primis sono anticipatori: ciò comporta per noi, Sindacato dei pensionati e degli anziani, una nuova sfida che ci ha portato negli ultimi anni a cercare di affrontare anche temi non tradizionali.
La crescita della popolazione anziana infatti condizionerà in modo consistente non solo le politiche previdenziali, sanitarie e assistenziali, ma anche le politiche abitative, della sicurezza, del tempo libero, della mobilità e dell’apprendimento permanente che sempre più dovranno diventare, per il sindacato, oggetto di iniziativa e di negoziazione sociale a tutti i livelli, non solo per migliorarne le condizioni di vita, ma anche per promuoverne e valorizzarne il ruolo nella società.
Il settore “Benessere” ha un ruolo di coordinamento tra i territori per garantire, quanto possibile, coerenza e uniformità nelle politiche del benessere nei confronti con i soggetti istituzionali e nei rapporti con il mondo del volontariato e dell’associazionismo e lavora in sinergia con il settore Socio Sanitario e con quello che si occupa di Tariffe e Fiscalità Locale all’interno dell’area della Negoziazione Sociale Territoriale.