21 Marzo 2018 - giornata regionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail



COMUNICATO STAMPA

Libera La Spezia e Liguria: “21 marzo 2018: a Sarzana la Giornata regionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”

Sarzana, 14/03/2018. «"Terra. Solchi di verità e giustizia": questo il tema che accompagnerà la XXIII Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, organizzata in tutta Italia dalla rete di Libera e da Avviso Pubblico in collaborazione con la Rai - Responsabilità Sociale e sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica: un appuntamento che da oltre vent'anni ci vede impegnati nel ricordare, ogni 21 di marzo, tutte le vittime della violenza mafiosa, rinnovando nel loro nome il nostro impegno contro le mafie e la corruzione.
Un appuntamento che, lo scorso anno, è stato istituzionalizzato: il 1° marzo 2017 infatti, con voto unanime alla Camera dei Deputati, è stata approvata  la proposta di legge che istituisce e riconosce il 21 marzo quale “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”.
La piazza principale sarà Foggia ma la Giornata verrà vissuta, attraverso la lettura dei nomi delle vittime innocenti, in migliaia di luoghi in Italia, Europa e America Latina. In Liguria la piazza centrale sarà Sarzana dove, al termine di una marcia per le vie cittadine, ci ritroveremo alle 11:00 in Piazza Matteotti per la lettura dei nomi. La Giornata regionale è patrocinata dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria.
La scelta di Sarzana non è frutto del caso. Nella memoria di Dario Capolicchio, giovane sarzanese ucciso per mano della mafia il 27 maggio 1993 a Firenze, da circa dieci anni Libera è attiva sul territorio, stimolando la nascita di progetti di riutilizzo sociale dei beni confiscati – in particolare l’esperienza del Quarto Piano e di Ghigliolo Terre Libere – e chiedendo che il tema della legalità diventasse centrale nel dibattito pubblico, attraverso l’istituzione della Consulta della legalità. Inoltre, Sarzana è storicamente luogo di insediamento di una locale di ‘ndrangheta e, come confermano anche le relazioni della Direzione Investigativa Antimafia, nel territorio sono presenti sistemi criminali e corruttivi che mirano a inquinare il tessuto politico, economico e sociale.
Proprio questi temi saranno al centro delle riflessioni che, nel pomeriggio del 21, vedranno impegnati i partecipanti: 11 appuntamenti tra seminari, visite guidate ai beni confiscati e laboratori educativi, che coinvolgeranno la cittadinanza e gli studenti.
La rete di Libera in Liguria arriva alla Giornata di Sarzana al termine di un cammino cominciato mesi fa.
18 incontri pubblici, 17 momenti di formazione interna, 7 spettacoli teatrali, 6 cene, 284 ore di attività laboratoriale in 54 classi, 46 scuole coinvolte: ecco alcune cifre per raccontare i nostri “Cento Passi”, da novembre 2017 ad oggi, verso il 21 marzo 2018.
Accanto all’appuntamento di Sarzana tanti “luoghi di memoria”: scuole, sedi associative, negozi, luoghi di lavoro che alle 11:00 del 21 marzo, in contemporanea con il resto d’Italia, si fermeranno per un momento di ricordo.
Sono già oltre 210 i “luoghi di memoria” in Liguria: scuole, sedi associative, negozi, luoghi di lavoro che alle 11:00 del 21 marzo, in contemporanea con il resto d'Italia, si fermeranno per un momento di ricordo».
Questo il testo del comunicato diffuso questa mattina da Libera La Spezia e Liguria, durante la conferenza stampa che si è tenuta alle ore 10:30  presso il “Quarto Piano” di via Landinelli.

Sempre durante la conferenza stampa è stato diffuso un video di lancio della giornata, rinvenibile a questo link: https://youtu.be/5gSQfV9Cx8U

Per le iscrizioni ai seminari pomeridiani: www.liberaliguria.it


Marco Antonelli (Libera La Spezia) e Stefano Busi (Libera Liguria)







Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Luoghi di memoria.pdf)Luoghi di memoria.pdf134 Kb
Scarica questo file (Programma.pdf)Programma.pdf159 Kb